Sindromi da Intrappolamento Nervoso 2018-04-03T17:21:16+00:00

Sindromi da intrappolamento nervoso

Cosa sono?

Per sindromi da intrappolamento nervoso periferico si intendono quelle condizioni per cui un nervo è soggetto a compressione in uno specifico sito anatomico. Il sistema nervoso periferico è infatti composto da nervo, tessuto innervato e interfaccia meccanica, ovvero tutte le strutture che hanno rapporti anatomo-funzionali con il nervo stesso. Tale sistema può essere sottoposto a stress, cioè a forze che possono essere di tensione, compressione oppure miste. Il nervo possiede una struttura in grado di tollerare le forze meccaniche su di esso esercitate grazie al fatto che il tessuto nervoso è un tessuto visco-elastico, caratteristica che consente alla struttura di tornare alla condizione originaria, ma soprattutto poichè il nervo è in grado di scorrere a seguito della sua messa in tensione. Nel momento in cui questi meccanismi non funzionano, possono generarsi delle neuropatie periferiche.

Alcune delle sindromi da intrappolamento nervoso periferico sono:

  • sindrome del tunnel carpale (polso);

  • sindrome del tunnel di Guyon (mano);

  • sindrome del tunnel cubitale (gomito);

  • sindrome dello stretto toracico (collo-spalla);

  • meralgia parestesica (coscia antero-laterale);

  • sciatalgia (coscia posteriore);

  • neuroma di Morton (piede);

  • altri.

Perché si manifestano?

Le problematiche che riguardano la meccanica del nervo possono essere generate da stress meccanici eccessivi o stress aumentati protratti nel tempo. Essi possono derivare da problematiche interne al tunnel di scorrimento (cisti, viti), oppure da riduzione dei meccanismi adattativi, per esempio dal fatto che il nervo non riesca più a scivolare in modo adeguato e quindi vada maggiormente in tensione, o ancora possono esserci problematiche dovute ad un’ aumentata rigidità del nervo. Uno stress mantenuto nel tempo (per esempio una compressione a livello del tunnel carpale) può dare una risposta infiammatoria o a livello dei meccanorecettori, dalle quali derivano i sintomi tipici di queste problematiche come dolore, formicolio, sensazione di debolezza, intorpidimento ecc.

I fattori di rischio delle sindromi da intrappolamento nervoso possono essere: fratture mal consolidate, tumefazioni reumatiche, varianti anatomiche, borsiti, cisti in prossimità del passaggio del nervo ma anche movimenti ripetuti e continuativi, mantenimento di posture nel tempo, vibrazioni e stress meccanici protratti.

Loading...

Come si possono curare?

Le sindromi da intrappolamento nervoso periferico necessitano di una accurata anamnesi, ovvero di una buona raccolta di informazioni sulla problematica e di un completo esame obiettivo per rilevare eventuali deficit di conduzione, per capire il sito di compressione e il livello di irritabilità del nervo. In caso di franchi deficit di conduzione o alta irritabilità, la consultazione di un Medico Specialista è doverosa. Nel caso invece in cui la problematica sia meno irritabile e dove non vi siano gravi deficit di conduzione nervosa è indicato il trattamento fisioterapico. L’obiettivo principale del trattamento sarà quello di diminuire la sintomatologia, attraverso tecniche di terapia manuale e il ricondizionamento verso il gesto provocativo con esercizi in progressione.

Prenota un Appuntamento

Se desiderate ricevere ulteriori informazioni riguardo a temi specifici, contattarci o richiedere un appuntamento compilate il modulo presente all’interno della pagina Contatti.

Per appuntamenti