CMP San Michele

Otorinolaringoiatria

La segreteria è attiva dalle ore 9:00 alle ore 20:00 tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì.
Tel. Segreteria CMP: 045 89 22 166

Otorinolaringoiatra

Medico-chirurgo specializzato

L'otorinolaringoiatra è un medico-chirurgo specializzato, esperto nella diagnosi e nella
cura delle malattie e dei disturbi che possono interessare il distretto cervico-facciale; si occupa quindi di patologie che possono coinvolgere le orecchie, il naso e le cavità nasali, le vie aeree superiori (cavo orale, faringe e laringe), e le ghiandole salivari. Il nome otorinolaringoiatra è l'insieme dei termini di origine greca che vogliono dire orecchio ("oto"), naso ("rino"), laringe ("laringo") e medico (“iatra”).

La visita otorinolaringoiatrica

Individuare eventuali patologie a carico di orecchie, naso e vie aeree superiori

La visita otorinolaringoiatrica permette allo specialista di valutare diversi distretti anatomici e le eventuali anomalie. Orecchie, naso, ghiandole salivari e vie aeree superiori, sono organi diversi ma contigui, suddivisi a loro volta in componenti e tessuti diversificati a seconda delle funzioni.

cmpsanmichele-icona-orecchio

L’orecchio viene diviso in tre parti: orecchio esterno (padiglione e condotto uditivo esterno), medio (membrana e cassa timpanica) ed interno (coclea, vestibolo e condotto uditivo interno).

cmpsanmichele-icona-naso

Il naso è costituito da due cavità separate dal setto nasale; comunicano con la fossa nasale i seni paranasali: seno mascellare, etmoidale, frontale e sfenoidale.

cmpsanmichele-icona-bocca

Le vie aeree superiori iniziano a livello della cavità orale, proseguono poi con l’orofaringe, nel cui contesto troviamo le tonsille palatine, e successivamente con la laringe e la trachea.

Le ghiandole salivari vengono suddivise in ghiandole salivari maggiori (parotide, sottomandibolare e sottolinguale) e minori.

Quando rivolgersi all'otorinolaringoiatra

Ambulatori polispecialistici CMP San Michele

Possiamo rivolgerci all’otorinolaringoiatra quando presentiamo i seguenti sintomi:

  • Acufeni ricorrenti, ronzii alle orecchie, ipoacusia (abbassamento dell’udito) o sensazione di avere una o entrambe le orecchie tappate.
  • Senso di disequilibrio, disorientamento, vertigini e capogiri ricorrenti.
  • Senso di corpo estraneo alla gola, disfagia (difficoltà a deglutire), dolore e infiammazione alla gola.
  • Naso chiuso, congestione nasale cronica, dolore al naso, difficoltà nella respirazione, sanguinamento ricorrente dalle fosse nasali (epistassi)
  • Abbassamento della voce persistente, raucedine che non passa.
  • Gonfiore a livello del collo o delle ghiandole parotidi.
  • Dolori, nevralgie a livello dell’emivolto.

Otorinolaringoiatria - Prima visita

Anamnesi e Fase diagnostica

Possiamo rivolgerci all’otorinolaringoiatra quando presentiamo i seguenti sintomi:

  • Palpazione del collo per escludere o scoprire la presenza di tumefazioni da indagare.
  • Ispezione del cavo orale e della faringe (orofaringoscopia), visualizzazione della laringe con l’utilizzo del laringoscopio.
  • Otoscopia, ispezione dell’orecchio esterno e del timpano, con l’ausilio di un otoscopio. Se necessario lo specialista può effettuare un lavaggio auricolare per rimuovere tappi di cerume, o rimuovere altre secrezioni presenti nel condotto.
  • Ispezione del naso e delle sue cavità attraverso il rinoscopio o speculum nasale.
  • Esame clinico vestibolare: ricerca di eventuali segni di scompenso vestibolare mediante la valutazione dell’equilibrio ortostatico, della presenza di nistagmo e mediante l’esecuzione di prove posizionali

Staff Area Otorinolaringoiatria

Ambulatori Polispecialistici CMP San Michele

Dott. Andrea Sacchetto

Medico Chirurgo, Specializzato in Otorinolaringoiatria

Pagina Personale

CONTATTI

Se desiderate ricevere ulteriori informazioni riguardo a temi specifici, contattarci o richiedere un appuntamento compilate il modulo presente all’interno della pagina Contatti.

CONTATTI