La segreteria è attiva dalle ore 9:00 alle ore 20:00 tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì.
Tel. Segreteria CMP: 045 89 22 166

Progetto per l’identificazione precoce dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

Screening DSA presso gli istituti scolastici

Le attività di screening possono giocare un ruolo significativo nella sensibilizzazione e nella formazione del personale della scuola, permettendo non solo un più precoce riconoscimento del DSA, ma anche la messa in atto di misure didattiche adeguate basate sulla comprensione dei meccanismi che lo sottendono. Queste attività richiedono dunque una formazione continua e una conoscenza condivisa degli strumenti testistici, al fine di mettere gli insegnanti in condizioni di riconoscere gli indicatori di rischio e di favorire in modo ottimale lo sviluppo delle competenze dell’apprendimento.

Il centro per l’età evolutiva del CMP San Michele offre l’opportunità di svolgere, presso gli istituti scolastici, specifiche attività di screening per alunni con sospetto Disturbo Specifico dell’Apprendimento. Questo progetto nasce dalla necessità di individuare e prevenire le difficoltà di apprendimento della letto-scrittura, della competenza numerica e dell’abilità di calcolo attraverso la programmazione di interventi didattici tempestivi e mirati.

A chi è rivolto il progetto di screening DSA

Progetto di sensibilizzazione e prevenzione

Il progetto è rivolto a tutti gli studenti delle classi della scuola primaria e secondaria di primo grado, previo consenso dei genitori. Per essere efficace un test di screening deve essere semplice, rapido da somministrare e poco costoso, sia in termini di strumentazione che di impiego di risorse specialistiche. Esso prevede una fase di somministrazione, durante l’orario scolastico e all’interno dell’istituto, di prove volte a valutare le abilità di lettura, scrittura e calcolo. Al termine delle prove gli specialisti valuteranno le prestazioni dei singoli alunni e nel caso fosse opportuno è possibile effettuare colloqui con le famiglie che ne faranno richiesta. Inoltre, verrà effettuata una restituzione generale agli insegnanti sui risultati ottenuti, con indicazioni su attività di potenziamento per le difficoltà rilevate.

Il test non ha le pretese di evidenziare in modo inequivocabile un disturbo, ma di individuare, con buon livello di attendibilità, i soggetti a rischio. Non si tratta quindi di effettuare una diagnosi, ma piuttosto di indirizzare ad uno studio diagnostico una popolazione che presenta alcuni indici caratterizzanti.

Chi si occupa di somministrare i test di screening nelle scuole

Gli strumenti di screening utilizzati nelle scuole

I progetti di screening presso gli istituti scolastici proposti dal CMP San Michele prevedono il coinvolgimento degli specialisti che lavorano in equipe nei percorsi d’inquadramento diagnostico.

Gli screening per l’individuazione dei DSA possono effettuarsi attraverso la somministrazione di test specifici relativi agli apprendimenti rivolti direttamente agli alunni, e la compilazione da parte di genitori ed insegnanti di questionari osservativi o interviste strutturate.

All’interno del progetto di screening per DSA nelle scuole vengono utilizzati solamente i test relativi a valutare lo stato degli apprendimenti, mentre i test necessari per poter convalidare la diagnosi e indagare il profilo neuropsicologico possono essere suggeriti alle famiglie ma somministrati in separata sede (centro clinico). I questionari osservativi sono necessariamente meno specifici, ma hanno il vantaggio di raccogliere informazioni più globali, anche da un punto di vista di benessere psicologico dell’alunno all’interno dell’ambiente scolastico.

CONTATTI

Se desiderate ricevere ulteriori informazioni riguardo a temi specifici, contattarci o richiedere un appuntamento compilate il modulo presente all’interno della pagina Contatti.

CONTATTI