CMP San Michele

Metodo di studio

La segreteria è attiva dalle ore 9:00 alle ore 20:00 tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì.
Tel. Segreteria CMP: 045 89 22 166

Metodo di studio e DSA

Ambulatori Polispecialistici CMP

I disturbi specifici dell’apprendimento, anche conosciuti con l’acronimo di DSA, spesso risultano essere la causa di difficoltà nello studio e nell’organizzazione dei compiti scolastici. Molti ragazzi faticano a trovare un metodo e uno stile di apprendimento adatto, che rispecchi le proprie caratteristiche personali e che permetta di valorizzare potenzialità e risorse.

Infatti, la valorizzazione delle potenzialità e la delimitazione delle criticità sono gli obiettivi principali del metodo di studio, il quale sottolinea le caratteristiche di ogni individuo per riuscire a svolgere il lavoro richiesto. Tramite tale processo di comprensione, è possibile costruire un progetto sulle specifiche caratteristiche del bambino/ragazzo, con lo scopo di individuare il modello di apprendimento più adatto.

Concentrazione del lavoro in diversi canali

Canale cinestesico

Specialmente nel caso di alunni con DSA, vi sono alcune difficoltà nell’utilizzo del metodo tradizionale improntato su lettura e ripetizione che si focalizza principalmente sul canale visivo-verbale, preferendo come modalità di apprendimento la letto-scrittura. Nel caso di alunni con disturbi dell’apprendimento, è preferibile concentrare il lavoro su diversi canali tra cui quello visivo non verbale, scegliendo strumenti come immagini, disegni, fotografie, simboli, mappe concettuali, ecc… Anche il canale uditivo risulta importante, privilegiando l’ascolto tramite l’utilizzo di video e audio ma anche con la partecipazione a discussioni, esposizioni e lavori di gruppo.

Infine, il canale cinestesico, prediligendo attività concrete attraverso un continuo collegamento tra gli argomenti astratti e la possibilità di farne esperienza pratica. Infatti, l’associazione tra un concetto astratto e la sua immagine concreta e reale è una strategia di apprendimento fondamentale. La spiegazione, infatti, deve avvenire nel modo più semplice possibile, non solo utilizzando un linguaggio adatto e di facile comprensione, ma adoperando esempi tratti dalla vita quotidiana, che possano aiutare a memorizzare le varie informazioni. L’obiettivo è quello di creare e favorire quelle condizioni che consentano di sviluppare le capacità generali di ragionamento dell’individuo.

Proprio per questo è fondamentale proporre una tipologia di materiale ricco di stimoli, riflessioni e curiosità in modo da favorire un apprendimento reale e significativo. Quest ultimo infatti non può essere determinato aprioristicamente dal formatore, ma deve essere lasciato libero di determinarsi, all’interno di un ambiente che favorisca la possibilità di operare interventi e scelte personali. In tale processo di comprensione vi sono vari comportamenti importanti da incoraggiare, con lo scopo di far emergere la soluzione giusta a partire da considerazioni comprensibili per il bambino:

  • porre domande;
  • ricercare informazioni/notizie e collegamenti;
  • curiosità;
  • esprimere punti di vista alternativi anche se non personalmente condivisi.

Il tutto per considerare sempre il bambino o il ragazzo al centro di un processo di apprendimento che debba favorire le sue potenzialità e che lo possa aiutare durante le varie sfide scolastiche.

CONTATTI

Se desiderate ricevere ulteriori informazioni riguardo a temi specifici, contattarci o richiedere un appuntamento compilate il modulo presente all’interno della pagina Contatti.

CONTATTI