La segreteria è attiva dalle ore 9:00 alle ore 20:00 tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì.
Tel. Segreteria CMP: 045 89 22 166

Consulenza per insegnanti

Ambulatori Polispecialistici CMP

Le problematiche relative agli apprendimenti si realizzano con l’inserimento del bambino nel nuovo ambiente scolastico, come il passaggio dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria. L’evoluzione dei quadri clinici di DSA può portare a percorsi diversi a seconda di come gli alunni vengono accolti, riconosciuti, educati, formati e valorizzati.

  • Nei contesti scolastici favorevoli, il quadro clinico può migliorare e consentire sostanzialmente il normale iter scolastico, con il raggiungimento degli obbiettivi standard previsti per quel livello di scolarità con la predisposizione delle tutele previste dalle normative vigenti.
  • Nei contesti scolastici sfavorevoli, invece, il disturbo può rimanere inalterato, accentuando però, accanto alle difficoltà di apprendimento, problematiche di motivazione, relazione e comportamento che aggravano la situazione scolastica.

L’importanza della collaborazione tra clinico e insegnanti

Scuola, famiglia e specialista

Per lo specialista la collaborazione con la scuola è un punto imprescindibile per realizzare un efficace lavoro sia a livello di prevenzione che terapeutico. Le proposte di facilitazioni, le misure dispensative e gli strumenti compensativi che vengono suggeriti alla scuola richiedono una reale condivisione da parte degli insegnanti. A partire dalla diagnosi e dal referto si inizia a realizzare la collaborazione con la scuola, che potrà svilupparsi nel corso del tempo attraverso momenti e modalità differenti anche in relazione alla scolarità dello studente con DSA e alle manifestazioni cliniche.

L’idea che lo studente con DSA migliora ma non “guarisce” non sempre è condivisa realmente. Infatti, spesso sono le scuole secondarie a trovarsi in difficoltà nella gestione dei piani didattici personalizzati e nell’individuare misure dispensative e strumenti compensativi adeguati all’età dei ragazzi e alle richieste scolastiche.

I disturbi di apprendimento durante il percorso scolastico

Piani didattici personalizzati basati sullo studente e sulla richiesta scolastica

I disturbi di apprendimento vengono individuati durante il percorso scolastico. È compito degli insegnanti quello di identificare la presenza di un problema e di condividerlo con la famiglia, la quale dovrà richiedere una valutazione specialistica per verificare lo stato degli apprendimenti. È importante che in ogni fase di passaggio le informazioni siano chiare e corrette: gli insegnanti hanno il compito di segnalare le difficoltà, di manifestare un dubbio mentre, il clinico ha il compito di accogliere le preoccupazioni e le perplessità della famiglia e di comunicare con chiarezza la diagnosi e le implicazioni del disturbo sul piano degli apprendimenti.

Nell’ottica di quanto sopra riportato, gli specialisti del centro per l’età evolutiva CMP San Michele sono disponibili a garantire una comunicazione efficace tra scuola e famiglia. Il compito dei clinici si pone l’obbiettivo di affiancare gli insegnanti nell’individuare strumenti compensativi e misure dispensative basate sull’età dello studente, il profilo cognitivo e lo stato degli apprendimenti oltre che il percorso scolastico intrapreso sia relativo alla classe frequentata che al programma didattico da attuare.

CONTATTI

Se desiderate ricevere ulteriori informazioni riguardo a temi specifici, contattarci o richiedere un appuntamento compilate il modulo presente all’interno della pagina Contatti.

CONTATTI